La Human Rights Youth Organization cambia look: ecco il nuovo sito!!!

Senza titolo-1

La Human Rights Youth Organization cambia look

ecco il nuovo sito!!!

www.hryo.org

 

Il look è un aspetto molto importante: non solo per le persone, ma anche per enti, sia pubblici che privati, e associazioni.

Lo sa bene l’associazione H.R.Y.O. Human Rights Youth Organization, conosciuta al pubblico con il suo acronimo H.R.Y.O., che ha deciso di rinnovare il suo look con un nuovo sito, più colorato, più dinamico ma sempre attento alle problematiche relative ai diritti umani.

 

Ma c’è di più: insieme al nuovo sito l’associazione H.R.Y.O.Human Rights Youth Organization lancia anche il suo nuovo logo, più dinamico e vivace.

Il nuovo logo, seppur ancora una volta realizzato in verde, stavolta si arricchisce di una doppia spirale, che esprime in modo chiaro ed estremamente semplice quelle che da sempre sono state le caratteristiche più importanti della H.R.Y.O:

  • La volontà di realizzare attività a favore di tutte le categorie sociali, senza distinzioni di genere, religione, etnia o orientamento sessuale;
  • Creare forti legami fra le diverse realtà e facilitare il dialogo interculturale;
  • Disegnare un percorso verso una cultura della pace, del rispetto e della sostenibilità;
  • Promuovere la cultura come strumento di accettazione e comprensione della diversità.

Nonostante tutti questi cambiamenti e questo nuovo look, il nuovo sito, al pari di quello precedente, continuerà ad essere la voce più importante dell’associazione, che continuamente condividerà con gli altri informazioni sulle attività promosse e i progetti realizzati.

 

 

 

Premio Rosa Parks 2015 Assegnato alla Dott.ssa Alessandra Notarbartolo

PREMIO ROSA PARKS 2015: PREMIATA ALESSANDRA NOTARBARTOLO

1972475_842501855761526_1445456667214059792_n

Scelta per “il suo costante lavoro nella tutela delle donne vittime di violenza e il suo femminismo intelligente”

PALERMO – “Per l’impegno profuso a tutela dei diritti umani e la Nonviolenza”. C’è scritto così sulla targa consegnata questa mattina ad Alessandra Notarbartolo. Durante l’infoday #cosedauomini (una giornata di informazione e sensibilizzazione sul fenomeno della violenza verso le donne all’interno del progetto nazionale FIVE MEN), infatti, l’associazione H.R.Y.O. Human Rights Youth Organization, ha fatto irruzione a sorpresa per la consegna del premio.

“Quest’anno abbiamo deciso di conferire questo riconoscimento ad Alessandra Notarbartolo per il suo costante impegno nella tutela delle donne vittime di violenza – spiega Marco Farina, presidente dell’associazione ideatrice del premio – Quello di Alessandra è un femminismo intelligente e lei ricalca in pieno la tipologia di donna che cerchiamo per questo premio”.

 

Oltre a riconoscere l’enorme valore di una personalità come quella di Rosa Parks, il premio riconosce contestualmente coloro che si sono contraddistinti attuando un impegno politico e sociale associato al metodo nonviolento. L’idea del Premio Rosa Parks, infatti, mette insieme tre aspetti principali: la tutela Dei Diritti Umani, la lotta nonviolenta e la lotta all’esclusione sociale e all’emarginazione.

20716_946165882082865_3824996014604435825_n11063806_10205343882550195_6531729259668368128_n

 

 

 

 

 

 

 

 

Lo scorso anno ad aver ricevuto il riconoscimento è stata Yodit Abraha, scelta per l’intensa attività svolta in ambito sociale sul territorio palermitano. “In riferimento al fenomeno migratorio – sono state le motivazioni del premio – ha sempre messo al primo posto l’essere umano, non facendo mai distinzione tra chi era richiedente asilo e chi no. Una difesa umanitaria dei diritti, che ha funto da ispirazione anche per il nostro lavoro associativo”. Prima di lei, nel 2013, il premio è andato all’onorevole Rita Bernardini.