EMPOWER Youth 2.0 – Una spinta alla partecipazione civica

PDF Embedder requires a url attribute

Il 31 Marzo abbiamo svolto il primo incontro del progetto “EMPOWER Youth 2.0” finanziato all’interno della azione chiave 3: azione a sostegno della riforma delle politiche del programma ERASMUS +.

Il progetto E.M.PO.W.E.R. Youth 2.0 rappresenta un’opportunità unica per i giovani di Palermo che, provenienti da background differenti, avranno modo di condividere un’esperienza stimolante di partecipazione civica. 

Le attività previste permetteranno ai ragazzi e alla ragazze partecipanti di sviluppare e migliorare la capacità di ascolto e di lavorare in gruppo per raggiungere un obiettivo comune. I giovani saranno incoraggiati ad avere un confronto stimolante tra loro, con le parti interessate, con gli esperti e i rappresentanti delle istituzioni. 

1° incontro del progetto EMPOWER Youth 2.0 con i ragazzi del Liceo Benedetto Croce

Il primo incontro è stato un momento di conoscenza reciproca, di presentazione e di contatto. Abbiamo introdotto i ragazzi al mondo di opportunità create dal programma Erasmus +, spiegato gli obiettivi del progetto, e creato il glossario di educazione civica!

Grazie all’uso di metodi educativi non formali e alle attività, i partecipanti miglioreranno le loro capacità comunicative e svilupperanno competenze chiave e capacità trasversali, oltre che la consapevolezza di sé. 
Continueremo a tenervi aggiornati sui prossimi incontri!
Stay tuned!

Il progetto è finanziato grazie al contributo del programma ERASMUS + e dall’Agenzia Nazionale per i Giovani

[:it]Ha inizio il progetto “Festival della Paranza”[:]

[:it]

Abbiamo appena dato il via al progetto “Festival della Paranza” co-finanziato dal Corpo Europeo di Solidarietà dell’Unione Europea!

Il progetto  nasce dalla necessità di favorire dei processi di interazione e inclusione dei ragazzi del centro storico di Palermo, favorendo processi di comunità.

Nello specifico il progetto prevede il coinvolgimento di ragazzi e bambini (8-18 anni) in due laboratori molto colorati e creativi, che culmineranno in un festival finale tutto per loro.

Promotori del progetto sono un gruppo di volontari di H.R.Y.O. che vivono e lavorano all’interno del centro storico di Palermo, che seppur negli ultimi anni sia stato oggetto di massicce opere di ristrutturazione e riqualificazione, vede ancora larghe fasce della sua popolazione vivere in condizioni di instabilità economica e limitate possibilità di mobilità sociale.

Le condizioni economiche precarie ed una esclusione sociale sistemica,  influiscono anche all’interno dello stesso centro storico attraverso una forma di emarginazione e isolamento dal resto della città e dal resto degli abitanti dello stesso centro storico. Non è inusuale infatti riferirsi al proprio quartiere come se fosse una città a parte, soprattutto tra i giovanissimi.

Questi sono i motivi che hanno motivato i volontari a creare un momento di comunità tra i quartieri per unirli attraverso l’arte, il teatro, la fotografia e lo spettacolo.

Attraverso i due laboratori e  soprattutto il festival conclusivo, che si svolgerà al di fuori dei due quartieri,  vogliamo favorire la creazione di processi di interazione all’interno dei quartieri Magione e Capo e l’apertura al resto della città.

I laboratori si svolgeranno nei mesi di Giugno e Luglio per permettere la partecipazione dei ragazzi senza compromettere le loro attività didattiche e culminerà in una giornata di festa tutta dedicata a loro!

Non perderti gli aggiornamenti relativi al Festival della Paranza e facci sapere se ti va di essere coinvolto nelle attività!

Stay Tuned!

[:]

[:it]Ricerca partecipanti per Progetto “EcoYou” 17-23 OTTOBRE a Palermo[:]

[:it]Siete pronti a vivere un’esperienza multiculturale a stretto contatto con giovani di altri paesi?

Vuoi condividere le tue esperienze e soprattutto idee su iniziative eco imprenditoriali con partecipanti provenienti da Danimarca e Ucraina? Il progetto EcoYou fa al caso tuo!!!

Siamo alla ricerca di 9 giovani residenti a Palermo, di età compresa dai 18 ai 30 anni! Se sei uno studente di ecologia, social development, imprenditoria, economia, studi sociali e o hai un interesse spiccato per le imprese eco-sostenibili e per le imprese con basso impatto ambientale questo scambio giovanile aspetta soltanto te.

Le attività si svolgeranno dal 17-23 Ottobre a Palermo.

Durante la settimana di progetto affronteremo questioni globali come la riduzione della disoccupazione, il miglioramento dell’istruzione e la lotta al cambiamento climatico. Il progetto si rivolge a giovani motivati e studenti al fine di creare le condizioni ottimali per lo scambio di iniziative, idee innovative, tradizioni culturali e visioni nazionali di opportunità di eco-imprenditorialità tra i giovani italiani, ucraini e danesi.

Il progetto promuove gli obiettivi Erasmus+ incoraggiando l’imprenditoria giovanile, la partecipazione attiva dei giovani, il pensiero critico e le abilità chiave. I partecipanti impareranno a valutare le differenze e ad imparare dagli altri. Il progetto costituirà inoltre un network per le organizzazioni e i partecipanti per creare nuovi contatti e creare una forte rete giovanile internazionale.  Durante le attività esperti nel settore dell’imprenditoria giovanile provenienti da Ucraina e Danimarca condivideranno le loro diverse esperienze, conoscenze e competenze con i rappresentanti Italiani che sono pronti a contribuire con metodologie ed esperienza sull’emancipazione dei giovani e la protezione ambientale.

Il progetto è guidato da H.R.Y.O. Human Rights Youth Organization (Italia) con la partecipazione di Civic organization “Development and Initiative” (Ucraina) e Copenhagen Youth Network (Danimarca), co-finanziato all’interno del programma Erasmus+.

Per maggiori informazioni consulta l’infopack del progetto o scrivi a valeria.buscemi@hryo.org

Per inviare la tua candidatura compila il seguente form.[:]

[:it]Ricerca partecipanti per due opportunità di mobilità in Francia e Spagna ad Ottobre[:]

[:it]DYNAMIX

4-10 OTTOBRE

Siamo alla ricerca di 3 Youth Worker per il progetto “DYMAMIX” , organizzato dall’Association VIA BRACHY a Gaillac (Francia) dal 4 al 10 Ottobre.

Al giorno d’oggi siamo abituati a competere l’uno con l’altro, ad imporre il nostro punto di vista, a parlare senza ascoltare veramente gli altri, a condurre un progetto a modo nostro o a seguire una persona carismatica.  Molti di noi non sanno come comunicare con gli altri e il più delle volte non siamo in grado di affrontare i conflitti quando si verificano.

Il progetto DYNAMIX vuole offrire  modelli e concetti per comprendere meglio le dinamiche di gruppo e sviluppare metodi e strumenti per comunicare meglio, progettare collettivamente progetti, discutere, prendere decisioni insieme, prevenire tensioni e risolvere conflitti. Il progetto mira a sviluppare la capacità dei partecipanti di creare e sostenere dinamiche di gruppo positive e di affrontare i conflitti che quotidianamente nascono all’interno dei gruppi.

La formazione  coinvolgerà 30 partecipanti provenienti da 6 paesi (Francia, Grecia, Spagna, Germania, Italia e Portogallo);

I partecipanti scambieranno le loro esperienze e metteranno in pratica i metodi e strumenti a cui saranno introdotti da istruttori qualificati. Lavoreranno su questioni pratiche e sperimenteranno una varietà di approcci. La formazione sarà alla fine un’opportunità per creare / rafforzare i collegamenti tra i partecipanti e le organizzazioni a cui appartengono, che si spera portino a una futura cooperazione.

Costi:

Costi di vitto e alloggio saranno sostenuti dall’organizzazione ospitante;

Costi di viaggio dall’Italia saranno rimborsati fino ad un massimo di 275 €  a partecipante;

Costo tesseramento annuale H.R.Y.O. 15 €;

Per maggiori informazioni clicca qui

Per candidarti scrivi a melania.ferrara@hryo.eu entro il 31 Agosto.

 

 

LEARNING MINDFULNESS TO DEVELOP WELL-BEING AMONG YOUNG EUROPEANS

20-24 OTTOBRE 2018 SALAMANCA – SPAGNA

Sono aperte le candidature per il progetto “LEARNING MINDFULNESS TO DEVELOP WELL-BEING AMONG YOUNG EUROPEANS “. Siamo alla ricerca di 4 partecipanti (operatori giovanili, social worker, volontari) per un training course sulla metodologia mindfulness che si svolgerà a Salamanca, Spagna dal 20 al 24 Ottobre.

Gli obiettivi del progetto LEARNING MINDFULNESS sono i seguenti:

  • Fornire agli operatori giovanili le abilità necessarie, sia teoriche che pratiche, in modo che possano utilizzare sia la consapevolezza (in generale) e i loro strumenti e tecniche (in particolare) per promuovere uno stato di benessere cognitivo ed emotivo tra i giovani con minori opportunità e al livello secondario.
  • Fornire uno spazio in cui gli operatori giovanili possano scambiare le buone pratiche al fine di pianificare strategie che, dalla consapevolezza, possano conferire potere ai giovani europei (con minori opportunità e al livello secondario) e superare con successo i vari ostacoli / difficoltà personali, sociali e di lavoro che dovranno affrontare.

Inoltre, il progetto mira a sensibilizzare gli operatori giovanili su cosa sia la consapevolezza e su come possono implementarla nel loro lavoro con i giovani, in modo che abbiano sia strumenti cognitivi che emotivi per affrontare le sfide della vita in particolari contesti (depressione, abuso di sostanze, radicalizzazione o tendenze al suicidio).

La formazione  coinvolgerà 12 partecipanti provenienti da 3 paesi (Grecia, Spagna e Italia);

Costi:

Costi di vitto e alloggio saranno sostenuti dall’organizzazione ospitante;

Costi di viaggio saranno sostenuti dall’organizzazione ospitante (escluso i costi di arrivo in aeroporto);

Costo tesseramento annuale H.R.Y.O. 15 €;

Per maggiori informazioni clicca qui

Per candidarti scrivi a melania.ferrara@hryo.eu entro il 15 Settembre.

 

 

 

 

 [:]

[:it]Ricerchiamo un volontario/a per il Servizio Volontario Europeo in Cipro! dal 1/07/2018 al 28/02/2019 scadenza per candidarsi è l’15 aprile 2018![:]

[:it]H.R.Y.O. Human Rights Youth Organization è alla ricerca di

1 volontario/a per il Servizio Volontari Europeo in Cipro!

dal 1/07/2018 al 28/02/2019

scadenza per candidarsi è l’15 aprile 2018!

Titolo del progetto: “KEEP VOLUNTEERING!”

Durata del servizio: 8 mesi

Luogo del servizio: Avgorou Community / Famagusta, Cyprus

Temi del progetto:
– creatività e cultura
– salute e benessere
invecchiamento sano e attivo

 

Organizzazione Ospitante:

Il Consiglio di volontariato comunitario di Avgorou è un’organizzazione volontaria, autonoma e non speculativa, ed un membro del Consiglio Pan Cyprian del Volontariato. È composto da tutti i comitati volontari della comunità Avgorou (club giovanile, consiglio dei genitori, consiglio degli anziani, organizzazioni atletiche, ecc.).

Il suo scopo è quello di offrire servizi sociali ai residenti della zona e migliorare le condizioni della loro vita. Particolarmente importante è la protezione e la cura di parti sensibili della popolazione come i neonati, i bambini, i giovani, gli anziani, le donne lavoratrici ecc.

Per raggiungere gli obiettivi summenzionati, l’organizzazione utilizza i seguenti progetti:
– casa per anziani
– asilo nido e scuola materna
– club di bambini.
– club di anziani.

Oltre ai servizi sociali ai gruppi sensibili della popolazione, dal 2011 l’organizzazione ha realizzato progetti all’interno del programma Gioventù in azione e Erasmus+ (iniziative giovanili, scambio di giovani, EVS) come organizzazione ospitante, organizzazione di invio e coordinamento, in collaborazione con Agenzia Nazionale di Cipro.

 

Attività di volontariato:

L’attività del servizio volontario nei progetti SKE Avgorou è riservata ai bambini e agli anziani della comunità di Avgorou, intesi a migliorare i livelli di vita. Il raggiungimento di questo obiettivo sarà quello di partecipare a tutte le attività del programma con cura e protezione per i bambini, l’età prescolare e l’età scolastica. Inoltre avranno l’opportunità di partecipare all’organizzazione e all’implementazione di eventi sportivi, nonché altre attività dell’Associazione e dei partner (organizzazione e partecipazione a seminari, workshop relativi alla sensibilizzazione alla comunità). Inoltre si attiveranno anche i gruppi di sport, come squadre di pallavolo di ragazze e donne e squadra di pallamano per ragazzi e uomini.

Le attività che i volontari parteciperanno sono i seguenti e riguardano tutti i progetti sopra indicati:
• Aiuto all’alimentazione, alla pulizia, alla cottura, alla colazione, all’allenamento, ecc
• Aiuto (se necessario) nel lavoro amministrativo negli uffici del progetto.
• Aiuto alle escursioni.

Inoltre, i volontari prenderanno la responsabilità di organizzare le proprie attività, come lezioni di ballo, eventi in bicicletta, serate di film, eventi informativi per SVE e Erasmus+ e altre attività a cui potrebbero essere interessati i gruppi target dell’organizzazione e la comunità locale.

 

Requisiti di partecipazione:

  • volontari età compresa tra i 18 ei 30 anni
  • principio del beneficio per e del contatto con la comunità locale
  • apertura mentale per una nuova esperienza
  • volontà di scoprire, imparare e condividere nuove conoscenze
  • volontà di sviluppare / migliorare nuove competenze
  • volontà di imparare una nuova lingua

 

Istruzioni per le candidature:

I giovani interessati a questa posizione del volontariato SVE in Cipro per candidarsi sono richiesti di mandare un CV (preferibilmente in formato Europass) e una lettera di motivazione (relativa alle attività di questo progetto e agli obiettivi d’apprendimento) entro l’15 aprile 2018 all’inidirizzo mail senem.kalafat@hryo.eu.

 

 [:]

Ozkan, che sta svolgendo il suo SVE a Palermo con HRYO racconta l’orto BhRYO.

Codifas was born in 2006 by the spontaneous union of a group of farmers who, at the end of the agricultural campaign, realized that the revenues from their farms were far lower than the expenses they had incurred. They provides green maintenance services for condominiums, businesses and individuals.

Today, They promotes a new low environmental impact farming model, compatible with the protection of health and biodiversity. Through the Orti Urban we inform the citizens about the different cultivation methods, the use of natural products for fertilization and the fight against parasites.They firmly believe that the only viable path is the creation of solidarity networks as it imposes the economic and ethical necessity of producing a sense of responsibility, awareness, and mutual respect.

Now I am volenteer at Human Rights Youth Organization and They have small parcel inside of this green place. I belıeve that thıs place is very good for touch to nature. Planting vegetables and waiting for their growing process make you more pation. And in the same time this place is very quite, you can listen yourself during work. Kind of meditation. There are lot of people workıng their parcel to making vegatables grow up. I am sure that those people care their soul and they eat organic vegetables which was growed by themselves.

I think this place is quite good for teach something to children like learn in process. With this way children can realized nature and they can feel love by toucing soil and vegetables. They can recognize that they are living in real earth. All those things is valid for disability people also.

This place open for all people just try to get contact with codifas.

[:en]Codifas was born in 2006 by the spontaneous union of a group of farmers who, at the end of the agricultural campaign, realized that the revenues from their farms were far lower than the expenses they had incurred. They provides green maintenance services for condominiums, businesses and individuals.

Today, They promotes a new low environmental impact farming model, compatible with the protection of health and biodiversity. Through the Orti Urban we inform the citizens about the different cultivation methods, the use of natural products for fertilization and the fight against parasites.They firmly believe that the only viable path is the creation of solidarity networks as it imposes the economic and ethical necessity of producing a sense of responsibility, awareness, and mutual respect.

Now I am volenteer at Human Rights Youth Organization and They have small parcel inside of this green place. I belıeve that thıs place is very good for touch to nature. Planting vegetables and waiting for their growing process make you more pation. And in the same time this place is very quite, you can listen yourself during work. Kind of meditation. There are lot of people workıng their parcel to making vegatables grow up. I am sure that those people care their soul and they eat organic vegetables which was growed by themselves.

I think this place is quite good for teach something to children like learn in process. With this way children can realized nature and they can feel love by toucing soil and vegetables. They can recognize that they are living in real earth. All those things is valid for disability people also.

This place open for all people just try to get contact with codifas.

H.R.Y.O. was accreditated as Coordinating, Sending and Receiving organization for E.V.S.

We are happy to annunce that H.R.Y.O. was accreditated as Coordinating, Sending and REceiving organization for European Voluntary Service projects under the Erasmus Plus Programme;

Ei.Ref: 2016-1-IT03-KA110-009318

We invite all organisations want to develop a project with us to contac us sending an e-mail to info@hryo.eu

 

ErasmusThanks to our experience we find it important to improve the skills of facilitators of young people’s learning process – for either a short period (workshops, youth exchanges, trainings) or a longer one (EVS, Erasmus placement, ENPI CBC Med project mobility – work placement of youth workers and unemployed youth etc.). We are promoters of the Youthpass and of the validation of non-formal learning outcomes, therefore we focus a lot on the key competences when it comes to facilitate our target groups’ learning.

In addition to these international projects, the H.R.Y.O. has a wide range of local initiatives and activities. The permanent local activities are as following:
Orto BhRYO
H.R.Y.O. has a parcel of land called Orto BhRYO as a part of a big Urban Garden in Palermo. It aims at providing many environmental, social, and health benefits, such as providing a local source of food, bringing communities and families together, educating people about the origins of food, adding green spaces to our city. Besides, it creates leisure and recreational spaces for us.

Collection point
The used clothes collection point of H.R.Y.O is a new reality for the association that begins to appear in the initial reception activities of migrants. agenzia_nazionale_giovaniBeing present in a city that in recent years has been the destination of many landings, the association has always worked to forge relationships with shelters and communities in order to propose activities for the social inclusion of migrants through local projects.
The migrants were involved in youth exchanges and other activities, and some of them have worked as volunteers in events sponsored by the organization as the Festival of Cultures – Meet Me Halfway and the Anniversary of the Declaration of Human Rights.
The next step that the association wants to take is to strengthen the point of collection of used clothes, with the help of EVS volunteers, to donate to various communities and shelters in the area.
The goal in the medium term is to strengthen the collection point as well as to create a series of local events for the distribution of the collected materials to those who need it the most.

Web Radio
This media is used to spread the association’s international experience and the results of the projects implemented with the involvement of the participants, and to discuss various issues related to human rights. The Web Radio is not only a space for members of the association to present, promote and highlight the H.R.Y.O projects but also a tool that allows young people to make their voices heard debating on current affairs, music and topics of interest.

Annual Activities:

  • Festival of Cultures – Meet me Halfway
  • Rosa Parks
  • Anniversary of Universal Declaration of Human Rights

The organisation is engaged in implementing educational youth projects at local and international level since its foundation. At local level we organize seminars, workshops, and other educative courses for promoting human rights and other democratic, European values. We also involve young people with fewer opportunities (e.g. young migrants, youngsters with disability and minors under the restorative justice program)  in our activities. We provide traineeship possibilities for university students and volunteers. At international level, we have wide experience with the implementation of Youth in Action and Erasmus+ projects. Besides, we have been hosting international trainees from European and Mediterranean countries.

Stars Children!!! A way to recycle.

locandinaL’associazione H.R.Y.O. Human Rights Youth Organization, nell’ambito di un progetto finanziato dal programma Erasmus +, ha avuto il piacere di ospitare a Godrano 4 gruppi di ragazzi provenienti da Estonia, Lituania,Repubblica Ceca e Italia.
Lo scambio è avvenuto nella splendida cornice di Valle Maria, una struttura situata nel mezzo del bosco della Ficuzza, dal 7 al 14 Novembre 2015.
I ragazzi si sono confrontati in merito a un argomento tanto importante quanto, spesso, sottovalutato: il riciclo dei rifiuti.
L’idea alla base del progetto si basa su un principio fisico di fondamentale importanza: “nulla si crea o si distrugge, tutto si trasforma”. Tutto ciò che esiste in natura è il prodotto di millenni di trasformazioni continue e di riciclo di materiali chimici: questo è anche il caso del genere umano, che, in maniera un po’ romantica, può essere considerato “figlio” dell’esplosione di corpi celesti.
Tale considerazione ha permesso al gruppo di lavorare contemporaneamente su due ambiti apparentemente lontani: il riciclo e il riuso dei materiali e l’osservazione delle stelle.
La contemporanea presenza di gruppi di nazionalità così eterogenee ha permesso la nascita di un dibattito acceso e costruttivo, facilitato dalle attività di “Community Mapping”. È stato infatti sorprendente scoprire come le attività di riciclo e il rispetto dell’ambiente facciano parte integrante della cultura dei paesi del nord, esempi lampanti di corretta amministrazione della gestione dei rifiuti, ambito nel quale l’Italia ha davvero molto da imparare.
È proprio sulla rinascita culturale che il progetto ha posto enfasi; una rinascita al contempo singolare e collettiva, che miri a valorizzare i piccoli gesti quotidiani quali primi passi per il cambiamento del mondo.
La “Observation Night” è, probabilmente, risultata come il momento più profondo e toccante del progetto. Dopo un partecipato confronto sui fenomeni astronomici, mediato dagli esperti dell’organizzazione ORSA, i ragazzi hanno potuto ammirare la bellezza del cielo stellato, grazie all’utilizzo di moderni strumenti di osservazione. Qui la curiosità ed il sapere scientifico hanno fatto spazio a una riflessione quasi filosofica: soltanto di fronte all’immensità dell’universo l’essere umano può svestire i panni di padrone della natura, e comprendere ciò che in realtà è: una piccolissima parte del Tutto.
Ma “Stars Children” è stato anche scenario di momenti divertenti e di conoscenza reciproca: le “Intercultural Nights” sono state momenti, a tratti esilaranti, in cui ogni gruppo ha potuto descrivere la cultura e le tradizioni del proprio paese. La divulgazione dei propri balli tipici, oltre che di cibi e liquori, hanno permesso l’aggregazione del gruppo e l’abbattimento di qualsiasi vincolo culturale.
IMG_1556La visita di Palermo è stata una sorta di break, necessaria per ricaricare le energie e concedere a tutti un momento di relax e libertà, sotto un sole quasi estivo e così inusuale in questo periodo dell’anno. È stato sorprendente scoprire come il calore e la bellezza architettonica della nostra città abbiano colpito e stupito tutti i ragazzi, rimasti però basiti dallo stato di incuria e rassegnazione dei suoi abitanti.
L’ultimo giorno, come prevedibile, è stato il momento in cui le emozioni e le esperienze provate durante il progetto si sono concentrate e manifestate maggiormente. Non volevamo, tuttavia, che di quest’esperienza non restasse un segno concreto e permanente; per questo motivo, poco prima di giungere ai saluti, i partecipanti, con l’aiuto dell’Assessore Mario Cannucio e del presidente H.R.Y.O Marco Farina, si sono impegnati nella realizzazione di un’installazione artistica al centro della piazza di Godrano.
Le parole incise nel legno rappresentano il sentimento cardine provato in questa settimana:
“Siamo il Cambiamento che vogliamo vedere nel mondo.”