Un grande esordio per “E.M.P.O.W.E.R. Youth”

Nel mese di ottobre si è svolto il primo incontro del progetto “E.M.P.O.W.E.R. Youth” che ha coinvolto un gruppo di ragazzi che frequentano il liceo Benedetto Croce di Palermo.
In questo primo appuntamento ci siamo dedicati all’introduzione del progetto e del programma Erasmus +  proseguendo con un approfondimento sulla politica e sulle istituzioni dell’Unione Europea.
La curiosità dei partecipanti ha stimolato un interessante dialogo che ha permesso loro di essere parte attiva e non semplici uditori.
Abbiamo percepito da parte dei giovani tanta voglia di conoscere la realtà che li circonda, approfondire temi già affrontati in classe, durante le lezioni, e riflettere sulla realtà politico-istituzionale in maniera critica.
L’interazione dei rappresentanti politici e dei decisori con i giovani locali può
portare a nuove sfide come l’attuazione delle proposte emerse dal dialogo con i giovani che si svilupperà nei prossimi mesi.
Siamo molto soddisfatti di come stia prendendo forma questo percorso che avvicinerà i giovani alle istituzioni e stimolerà la loro cittadinanza attiva attraverso l’impegno per le questioni politiche nella propria comunità e all’interno dell’Unione Europea.
Grazie alle tematiche affrontate e all’ambizione degli obiettivi perseguiti, il progetto “E.M.P.O.W.E.R. Youth” è stato riconosciuto meritevole dal sindaco Leoluca Orlando che ne ha concesso il patrocinio gratuito del Comune di Palermo.

[:it]Diamo il via al progetto “E.M.P.O.W.E.R. Youth” [:]

[:it]

I giovani sono attori chiave per la realizzazione della democrazia e di tutti i valori europei e al contempo hanno anche un ruolo cruciale nello sviluppo della loro comunità locale. 

H.R.Y.O. ha recentemente condotto un’indagine sulla condizione dell’educazione civica e politica e l’impegno dei giovani nel contesto locale, all’interno del progetto “U-Civic”. I risultati hanno mostrato uno scenario critico. Vi è una generale sfiducia nei governi e nei politici e una concreta difficoltà nel coinvolgere le nuove generazioni alla partecipazione politica attiva. La situazione è molto più difficile per coloro che vivono nelle periferie o in quartieri difficili, compresi i giovani con minori opportunità, che si sentono sottorappresentati. 
Il progetto “E.M.P.O.W.E.R. Youth” vuole coinvolgere le nuove generazioni attraverso un dialogo strutturato con le istituzioni che permetta di raggiungere i seguenti obiettivi: 

  • migliorare la partecipazione attiva dei giovani nelle comunità locali, nazionali ed europee;
  • rafforzare l’impegno dei giovani in campo politico e nell’elaborazione delle politiche attraverso il dialogo e i meccanismi partecipativi;
  • realizzare la cittadinanza, la democrazia e altri valori europei, promuovere l’inclusione dei giovani con minori opportunità e sensibilizzare sulle opportunità offerte dall’UE;
  • migliorare la fiducia nelle istituzioni.

Il progetto coinvolgerà giovani tra i 16 e i 30 anni provenienti da diversi contesti della provincia di Palermo, inclusi giovani con minori opportunità. Per ogni attività saranno coinvolti rappresentanti delle istituzioni locali e del comune, decisori e ed esperti con una formazione politica e/o accademica.

Il progetto sarà sviluppato in sei incontri che prevedono diverse attività tra cui: brainstorm, discussione con esperti e decisori sui meccanismi politici e le istituzioni, dialogo sulla cittadinanza europea e sulla partecipazione attiva, uso di un toolkit digitale, workshop sul processo di elaborazione delle politiche, SWOT analysis sulle esigenze della comunità locali, la simulazione di un processo decisionale e, infine la presentazione di un’iniziativa dei cittadini.

“E.M.P.O.W.E.R. Youth” permetterà di ridurre la distanza tra i giovani e le istituzioni, accrescere la loro consapevolezza sull’importanza della cittadinanza attiva e sviluppare un pensiero critico sulle questioni politiche lavorando in gruppo e utilizzando differenti metodologie.

Siamo convinti che il progetto possa apportare benefici a lungo termine anche alla comunità locale che sarà incoraggiata a riflettere sul tema attraverso le iniziative in cui i nostri partecipanti saranno coinvolti. 

Il progetto rientra nell’azione chiave 3 ed è co-finanziato dal programma Erasmus +.[:]