La Dott.ssa Ester Russo Vincitrice del premio Rosa Parks 2016

La Human Rights Youth Organization assegna per l’anno 2016 il premio “Rosa Parks” alla Dott.ssa Ester Russo per il grande impegno profuso a favore dei diritti umani.

Un impegno rivolto alla tutela della dignità umana.

La Dott.ssa Ester Russo da anni è impegnata a favore degli ultimi, degli invisibili che quasi mai hanno un nome, ma dietro tanta sofferenza e storie di uomini e donne c’è anche la storia di chi come Ester, in silenzio, senza mai chinare la testa e senza mai fermarsi un attimo hanno avuto, e continuano ad avere, la forza di non rallentare di fronte gli ostacoli che giornalmente limitano la dignità di molti.13770288_10209034220640397_6007349522650164329_n

Una dignità difesa con tutte le forze.

Un modo di operare, quello di Ester, da sempre contraddistinto per il forte valore etico, sempre con il sorriso nonostante le tante tragedie con le quali entra in contatto ogni giorno.

Abbiamo chiesto a lei di raccontarsi:

“Non so bene come è cominciata, ma ho avuto sempre chiaro nella mia mente che qualsiasi cosa stessi per fare (la psicologa, la terapeuta, la militante, la responsabile, l’operatrice sociale)le persone dovevano venire prima di tutto e che non dovevo mai perdere lo sguardo verso di loro. Ho cercato in questi anni dunque, tenendo a mente questo, di accompagnare per quel che potevo chi potevo, nei loro percorsi, dentro le contraddizioni del nostro sistema, dentro l’inverosimile di qualche quotidianità che schiaccia, che incastra, che trasforma in invisibilità. Si, di questo forse mi sono occupata in questi anni, di tanta invisibilità che andava urlata, rispettandone il tempo richiesto. Non so bene da dove è cominciata: le letture di Fanon, la convinzione che la clinica non poteva essere svincolata dalla politica, la complessità del sociale che ho attraversato attraverso le storie delle persone che ho incontrato in questi anni mi hanno convinto di proseguire in questa direzione. Anche questo è un grande viaggio.”

E conclude dicendo: “Quello che so fare e se lo faccio davvero bene me lo hanno insegnato le persone, le storie e le loro battaglie, vinte o perse.”

Siamo felici, come associazione, di aver potuto conferire questo premio come segno di stima nei confronti della Dott.ssa Ester Russo sperando possa essere uno stimolo per tutti affinché la tutela della dignità umana diventi un valore condiviso.

 

 

This an undated photo shows Rosa Parks riding on the Montgomery Area Transit System bus. Parks refused to give up her seat on a Montgomery bus on Dec. 1, 1955, and ignited the boycott that led to a federal court ruling against segregation in public transportation. In 1955, Montgomery's racially segregated buses carried 30,000 to 40,000 blacks each day. At a time when interest in civil rights memorabilia is rekindled, a lifetime's worth of Parks' belongings _ among them her Presidential Medal of Freedom _ sits in a New York warehouse, unseen and unsold. (AP Photo/Daily Advertiser)

Rosa Louise Parks (nata Rosa Louise McCauley; Tuskegee, 4 febbraio 1913 – Detroit, 24 ottobre 2005) è stata un’attivista statunitense afroamericana, figura-simbolo del movimento per i diritti civili statunitense, famosa per aver rifiutato nel 1955 di cedere il posto su un autobus ad un bianco, dando così origine al boicottaggio degli autobus a Montgomery.

 

#Adessohairotto! Il 25 novembre la giornata contro la violenza sulle donne

Mercoledì prossimo, 25 novembre, L’associazione Maghweb in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, organizza per il secondo anno l’evento “Adesso hai rotto!“. Un momento di riflessione sul tema che quest’anno coinvolgerà nuove realtà nel rispetto dei propositi di Maghweb basati sulla condivisione e la diffusione delle proprie iniziative. La giornata, rispetto allo scorso anno, ha arricchito il suo programma: alle 17:45 all’interno della legatoria d’arte Liber (aderente al circuito di artigiani Alab), in via Grande Lattarini 14, è previsto un reading dedicato a testi inerenti l’argomento della violenza fisica e psicologica di genere che sarà offerto dagli autori del Blog “Apertura a strappo“, un collettivo di lettori, musicisti, performer che cura laboratori di scrittura e lettura creativa, organizza reading nelle librerie e nelle piazze e dallo scorso anno movimenta un blog letterario (www.aperturaastrappo.blogspot.it) articolato in “lattine tematiche”. alle 19:00 ci si potrà spostare a Piazza Sant’Anna per assitere allo spettacolo allestito dal gruppo “I Fuocolesi” basato sulla Taranta: uno sfogo di sopravvivenza della donna contro i condizionamenti di una società rigidamente patriarcale che affonda le sue radici nella cultura del sud Italia e nel particolare del Salento. Sarà possibile godere dello spettacolo “di fuoco” fruendo dell’aperitivo che sarà allestito dal Monkey Pub. Per ogni consumazione una percentuale sarà destinata al finanziamento delle attività dell’associazione colombiana “Corporación Amica Joven“. Maghweb ha scelto di spingere le attività dell’associazione che opera a Medellín da anni a fianco delle donne in una delle città più difficili del mondo per due motivi: 1) proprio nel corso dell’incontro in Colombia, a Bogotà, del movimento Femminista Latinoamericano e dei Caraibi del 1981 fu decisa la data del 25 novembre poi ufficializzata dall’assemblea generale dell’ONU come la “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne 2) quel poco che sarà raccolto non avrebbe avuto nessun impatto in una città europea come Palermo, quelle poche decine di euro, invece, acquisiranno un valore più elevato se traghettate dall’altra parte dell’Oceano Atlantico. L’evento è organizzato in collaborazione con Human Rights Youth Organization, partner di Maghweb da un anno, e realtà attenta alla promulgazione ed al rispetto dei diritti umani ormai da anni a Palermo.

Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/1494079744227806/

FONTE: MAGWEB.ORG

Risoluzione dei Conflitti Interiori ed Esteriori

lob2

LA H.R.Y.O. Human Rights Youth Organization promuoverà all’interno del Nebrodi Festival una giornata in compagnia del Ven.Geshe Lobsang Tenkyong, maestro di grande spessore della tradizione buddhista tibetana. Tale evento si snoderà in due momenti, il primo dedicato ad un’introduzione sulla meditazione buddhista ed il secondo alle tecniche di risoluzione dei conflitti interiori ed esteriori basati sulla pratica del dharma.

 

L’incontro si svolgerà in due sessioni:
Mattino:         11:00 – 13:00
Pomeriggio:  16:00 – 19:00

Tale evento si inserisce all’interno delle iniziative promosse dalla H.R.Y.O. in omaggio agli 80 anni di Sua Santità il Dalai Lama, guida spirituale di spessore mondiale, nonché premio Nobel per la pace.

1939626_454565758022846_2246260164615658518_nUn ringraziamento particolare va, inoltre, all’FPMT Italia per la collaborazione ed il supporto all’organizzazione dell’iniziativa. La FPMT (Fondazione per la Preservazione della Tradizione Mahayana) è un’organizzazione internazionale no-profit , fondata nel 1975 da Lama Thubten Yeshe, che si dedica alla trasmissione in tutto il mondo della tradizione buddhista mahayana.

 

Geshe Lobsang Tenkyong: E’ fuggito in India nel maggio 1982, dal momento dell’arrivo fino al 2001 ha studiato nel monastero di Sera, in quell’anno ha ottenuto il grado di Geshe Lharampa, il più alto titolo di studi conseguibile all’interno della tradizione gelug-pa . Successivamente va studiare al collegio tantrico del Gyume, luogo in cui riceve l’educazione Tantrica. Dal dicembre 2005 risiede in Italia.