Prima della pausa estiva siamo stati al Capo, abbiamo toccato con mano il quartiere, intervistato abitanti, e annunciato l’inizio delle nostre attività. 

Durante una delle visite abbiamo incontrato Andrea, dell’associazione Naka, da un anno presente nel quartiere. Ad Andrea abbiamo chiesto di raccontarci il lavoro che Naka svolge nel quartiere, le difficoltà e i successi. Ci ha raccontato come il Covid19 e il seguente lockdown abbiano interrotto le attività iniziate e soprattutto ci ha raccontato i suoi sogni e le sue speranze per il quartiere. 

Nonostante la scuola non sia ancora iniziata e la didattica a distanza sembra già annunciata, le giornate si vanno piano piano accorciando e i ragazzi si trovano senza gli svaghi estivi.  Con la scuola che fatica a ripartire abbiamo deciso di dare il via ai laboratori e arricchire il mese di settembre con tantissime attività. 

Inizieremo giorno 9 Settembre con il laboratorio di fotografia e ci incontreremo due volte a settimana tra le vie del Capo, per fotografare, imparare e vedere con occhi diversi il quartiere. 

Successivamente toccherà al laboratorio di teatro, al fine di mettere in scena “di capo in capo” riempiendo il quartiere di voci, canti e colori. 

Tenetevi pronti perché le nostre attività stanno per riprendere in piena sicurezza!

Il laboratorio è riservato a gruppi di 5 partecipanti (10-16 anni) al fine di rispettare le norme di distanziamento sociale. Per aderire scrivi una mail a: volontari@hryo.org

Il progetto Di Capo in Capo è cofinanziato dall’Unione Buddhista Italiana – Bando Area Sociale al Centro Muni Gyana in partenariato con H.R.Y.O. Human Rights Youth Organization.