Negli ultimi mesi, una piccola rivoluzione ha toccato radio-comunitaria.org. La novità? Trasmissioni settimanali completamente in lingua inglese. I protagonisti? Le volontarie e volontari internazionali di HRYO.

Dal dicembre del 2020 Abril, Ada, Adam, Angela, Aleksandra e Yaiza hanno accolto la sfida di entrare ogni lunedì nelle case delle persone attraverso un podcast in cui hanno condiviso con gli ascoltatori gli argomenti, le notizie sui diritti umani negati e sulle azioni politiche a livello globale che li coinvolgono di più. La scelta del titolo della trasmissione, Got Me Thinkin’, è stata motivata proprio da questo:  giovani che parlano e approfondiscono i temi che li fanno riflettere, facendo riflettere anche chi ascolta.

Ed è stata proprio una sfida, perché nessuno tra questi giovani aveva mai creato un podcast, nessuno tra di loro aveva mai sentito la propria voce su una radio. I volontari hanno quindi non solo informato al pubblico su temi rilevanti nell’ambito dei diritti umani, stimolando il pensiero critico e l’interesse delle persone, ma hanno anche fatto un percorso di apprendimento, in cui si sono sperimentati su diversi livelli: nella ricerca d’informazione veridica, nella creazione di contenuto, sul piano comunicativo e anche su quello tecnico. Così, un compito che all’inizio ha fatto un po’ spaventare, si è rivelato come una delle attività preferite dei volontari, che hanno imparato a gestire con padronanza gli aspetti che all’inizio sembravano loro più complessi.

Tra dicembre e maggio sono state prodotte 24 puntate, che sono andate in onda ogni lunedì alle 19:00 e che, accompagnate di musica accuratamente selezionata dagli autori e dalle autrici di ogni puntata,  hanno affrontato argomenti variegati: dall’ambiente all’islamofobia, dal diritto all’aborto in Argentina o Polonia al genocidio dei Rohingya in Bangladesh o alla lotta per l’autodeterminazione del popolo saharaui, dalla fast fashion al lavoro allo sfruttamento infantile. Questi e altri argomenti a volte ci hanno fatto recuperare la speranza in un mondo migliore, mentre altre ci hanno aperto gli occhi a una vita di ingiustizie, spingendoci in ogni caso a essere più consapevoli e a non ignorare più quello che succede in altri parti del mondo, facendo forse delle scelte più mirate.

Per il momento, Got Me Thinkin’ è in pausa estiva, ma tornerà presto, con le voci e i pensieri di nuovi giovani volontari desiderosi di mettersi in gioco e alzare la consapevolezza del pubblico palermitano sullo stato dei diritti umani in tutto il mondo. Nell’attesa, possiamo ancora goderci le puntate della prima stagione di Got Me Thinkin’ su: https://www.spreaker.com/show/got-me-thinkin .