Si conclude la campagna di raccolta fondi “Routes Roulette – No more bets”, iniziata lo scorso 02 febbraio e conclusasi il 20 marzo.
I contributi, il sostegno e le donazioni ricevute sono stati numerosissimi e ci premeva ringraziavi per aver partecipato e messo in moto un processo di solidarietà che si è concluso con la raccolta di 4.248,00 euro.
Il ricavato verrà donato a IPSIA Istituto Pace Sviluppo Innovazione Acli con lo scopo di supportare le realtà che già da anni si trovano a lavorare in quei luoghi.
Il nome Routes Roulette, la roulette delle rotte, rimanda immediatamente al concetto di
scommessa, di gioco, come i migranti chiamano il tentativo di attraversare i confini per giungere in Europa. Oggi, per milioni di persone in tutto il mondo, migrare rappresenta infatti una vera e propria scommessa, non solo per sé stessi ma anche per i propri cari. Proprio per questo, l’iniziativa vuole legare le due rotte migratorie che non rappresentano altro che due facce della stessa medaglia.
La campagna consisteva in una raccolta fondi da far arrivare in Bosnia in queste settimane per sostenere il lavoro delle associazioni presenti sul territorio e contribuire a soddisfare i bisogni materiali dei migranti. I fondi verranno destinati soprattutto all’acquisto di beni di prima necessità e di attrezzature necessarie a migliorare la vivibilità dei luoghi dove sono costretti a vivere i migranti.
Dopo l’incendio del campo di accoglienza di Lipa, a pochi km dalla località di Bihać, migliaia di migranti si trovano per strada, sotto la neve e con temperature abbondantemente al di sotto dello zero. Il tutto mentre imperversa una pandemia di cui non si vede ancora la fine. Ad aiutarli solo le organizzazioni non governative presenti sul territorio che garantiscono loro, come possono, cibo e abbigliamento. Le autorità bosniache continuano a ribadire la loro contrarietà a trovare una soluzione duratura che garantisca ai migranti il sostegno e le tutele necessarie.
Arriveremo probabilmente quando l’attenzione mediatica si sarà già spenta. In Bosnia, però, l’emergenza non nasce oggi e non finirà fino a quando non cambierà l’approccio alle migrazioni da parte di governi razzisti che hanno chiuso le frontiere e allo stesso tempo contribuito ad alimentare guerre nei paesi di provenienza, respingimenti illegali, violenze delle polizie e la nascita di veri e propri lager in cui rinchiudere le persone migranti.

Routes Roulette, la roulette delle rotte. Perché oggi, per milioni di persone in tutto il mondo, migrare rappresenta una vera e propria scommessa.
No more bets (Niente più scommesse) perché per noi non è più accettabile questo folle gioco che costringe persone senza alcuna alternativa a scommettere sulla propria vita e su quella dei loro cari.

Il ricavato è stato donato a:
IPSIA Istituto Pace Sviluppo Innovazione Acli

Estratto_Conto_20092020_19032021-2-1