La nostra associazione, H.R.Y.O. Human Rights Youth Organization, ha partecipato ad un progetto vinto dall’associazione Momentum World. Il progetto fa parte del programma Erasmus+.

Il progetto aveva come specifico obiettivo quello di promuovere l’educazione non formale (specialmente nelle arti performative) nei soggetti affetti da disabilità. Nell’ambito di questo progetto è stato chiesto ai partecipanti di realizzare dei video che avessero i disabili come protagonisti. I tre video più votati sono stati mostrati durante il grande spettacolo S Factor, che l’associazione Momentum organizza ogni anno presso il Magna Centre. Quest’anno lo show, arrivato al 10° anno di realizzazione, ha giovato della presenza dei partecipanti alle attività dei progetti Partners for Inclusion e S Factor.

I paesi europei partecipanti al progetto sono stati Regno Unito, Austria, Finlandia, Grecia, Italia e Slovenia. Alla fine il video vincitore della competizione è stato realizzato dalla Grecia, che ha inserito come colonna sonora una canzone allegra e folcloristica e addirittura anche il linguaggio dei segni LIS.

Il progetto è nato dalla volontà di dare l’opportunità ai ragazzi disabili di mettersi in gioco, mostrando a tutti che anche loro sono capaci di gestire e mettere in piedi un grande evento come l’S Factor Show. Tanti ragazzi disabili si sono sfidati nelle più diverse discipline: canto, ballo, recitazione e varie interpretazioni musicali. Sono stati nominati tre giudici, aventi il compito di giudicare le performances e soprattutto incoraggiare questi talenti a migliorare sempre di più. Alla domanda “Come ti senti ad essere uno dei partecipanti dello show?”, un ragazzo ha risposto: “E’ come essere Beyoncé”.

La partecipazione a questo evento ha dato alla nostra associazione l’opportunità di conoscere delle persone veramente speciali, coinvolte quotidianamente nella realizzazione di attività volte alla tutela dei diritti delle persone diversamente abili. Non è, infatti, scontato trovare persone che si occupino con tanta passione e dedizione alla tutela delle persone meno fortunate.

Grazie a questo progetto, l’associazione Momentum World ha creato la cornice giusta per interrogarsi sulla situazione che vivono ogni giorno le persone con bisogni speciali nei diversi paesi, favorendo il confronto e la sensibilizzazione verso temi così delicati e troppo spesso dimenticati.

E’ stata veramente una bellissima esperienza, ricca di significato che ha lasciato un segno importante nel cuore di tutti i partecipanti.

 

Claudia Lo Re

Maria Grazia Amore